"La Costituzione deve essere considerata, non come una legge morta, deve essere considerata, ed è, come un programma politico.
La Costituzione contiene in sé un programma politico concordato, diventato legge, che è obbligo realizzare".
Piero Calamandrei

mercoledì 21 giugno 2017

Segui il richiamo...di Inycon!




È nella “Costa d‟Africa” di Sicilia, che si espande una distesa di vigneti che si lasciano accarezzare dal profumo del mare e cullare, dall’alba al tramonto, da quei colori che non lasciano spazio all’immaginazione talmente sono veri e belli.

Il vino è il canto della terra verso il cielo diceva un grande enologo italiano ed è qui, nel più grande vigneto d’Europa, che avviene il miracolo della vendemmia e del vino. Qui Menfi, situata tra i templi di Selinûs e l’area degli scavi di quella che fu Heraclea, dove si coltivano a vite 6.000 ettari di terreno con quasi 30 cultivar di uve diverse per più di 600.000 quintali di uva raccolte all’anno. Ed è qui che si incontrano piccoli agricoltori, che amano e rispettano la terra e suoi cicli biologici, e aziende (oltre 10 produttori di vino) che fanno dei loro soci e del loro sudore la risorsa più importante.

Si narra che proprio in questa zona trovò rifugio Dedalo dopo la sua fuga da Creta. Secondo la leggenda, Cocalo ospitò Dedalo e poi, le figlie del re sicano, lo aiutarono ad uccidere Minosse. Questo e molto altro si racconta ma Inycon però è molto altro. E' il racconto di un territorio e delle sue meraviglie. Il racconto del vino e della sua comunità. Del mare, del territorio. Del cuore di questa terra che non lascia spazio all'amaro ma che si gode la dolcezza del mare, del vino e dei suoi protagonisti. Quasi a sfidare il tempo e la leggenda di Bacco che pare aggirarsi tra i vigneti di Menfi. E qui, forse, la leggenda c’entra talmente poco tanto è vera la vita tra le strade della città del vino.

Vi aspetto dal 23 al 25 giugno a Menfi (qui un po' di foto), per la ventiduesima edizione di Inycon!
Qui tutte le informazioni, visita il sito di Inycon 2017!






Dal 23 al 25 giugno, a Menfi, torna Inycon, la festa del vino più importante di Sicilia. La manifestazione, giunta alla ventiduesima edizione, è inserita nella shortlist degli eventi ad alta rilevanza turistica della Regione Siciliana ed è l’appuntamento centrale organizzato dal Comune di Menfi per promuovere le eccellenze del territorio.
Questa edizione, insieme a sponsor storici come l’Assessorato Regionale al Turismo, SiSTema Vino e Cantine Settesoli, ha il privilegio di avere come partner il Distretto del Vino e dei Sapori di Sicilia e Slow Food, che valorizzano le peculiarità enogastronomiche della Sicilia.
Il vino di Menfi, eccellenza produttiva riconosciuta nel mondo, e le straordinarie varietà gastronomiche del territorio sono il cuore della manifestazione. Sono il linguaggio con cui il territorio si vuole raccontare. Inycon è quindi la tre giorni assolutamente imperdibile per gli amanti del vino e del gusto di qualità.
Tantissimi ospiti ed appuntamenti rendono unico l’evento.
Con la collaborazione, ormai consolidata, dello scrittore e giornalista Giacomo Pilati, a Casa Planeta, alle 19, si tengono tre Dialoghi del vino, occasione straordinaria per assistere alle presentazioni dei libri di tre autori di rilevanza nazionale, degustando l’ottimo vino del territorio. Si parte, il 23, con Tony Capuozzo ed il suo "Il segreto dei Marò”, edito da Mursia. Il giorno successivo, Daniela Spada e Cesare Bocci presentano il loro "Pesce d’aprile", Sperling & Kupfer. Il 25 giugno concludono Antonella Boralevi ed il suo "Byron. Storia del cane che mi ha insegnato la serenità”, per i tipi Mondadori.
Ogni giorno, in due turni, alle 19 e alle 20:30, all’interno dei cortili storici 21, 27 e 34 di Via della Vittoria, un appuntamento fondamentale di Inycon: le degustazioni tecniche dei vini della Strada del Vino delle Terre Sicane condotte da wine influencer con il supporto dei sommelier AIS. Ogni cortile è allestito con stampe fotografiche, dalla forte capacità narrativa, coerenti con il tema della degustazione.
Il cortile 21, “Sacro e Profano”, ospita i wine tasting con Valerio Capriotti dal titolo “Il vino si beve... e si serve. La ritualità della tavola spiegata da un sommelier vip: Valerio Capriotti”. Il cortile 27, #SeguiIlRichiamo, è invece la location della degustazione “SeguiIlRichiamodelleTerreSicane" con Francesco Pensovecchio. Il cortile 34 ospita i wine tasting con Gae Saccoccio e Alberto Buemi. Tutti i cortili storici di via della Vittoria si incendiano di convivialià, gusto, festa per tutta la tre giorni, animati dalle aziende vinicole e dalle associazioni del territorio e non. Fra gli altri, il cortile 22 è il set dello spettacolo comico della ex modella e wine lover Arianna Porcelli Safonov. Imperdibile.
Il Distretto dei Vini e dei Sapori di Sicilia, insieme ai Cortili in Festa di Via della Vittoria, promuove EXPO village, una grande area, installata in Piazza Vittorio Emanuele, dedicata a tutte le eccellenze enogastronomiche che rendono unici i nostri territori.
Alle 20:30, in Piazza Vittorio Emanuele, spazio ai Laboratori del gusto, show cooking condotti da Tinto, durante i quali grandi chef del territorio sono chiamati a creare il connubio perfetto fra la creatività dei sapori e un vino del territorio. I Laboratori del gusto sono realizzati in collaborazione con l'Assessorato Regionale al Turismo, Slow Food e il Distretto Vini e Sapori di Sicilia. Il 23, sul palco, lo chef menfitano Liborio Bivona; il 24, spazio alle ricette di casa della famiglia Planeta; il 25, protagonista è la cucina tradizionale delle Signore della Brigata Mandrarossa.
Dopo le 23, ogni sera, grande spettacolo in Piazza Vittorio Emanuele. Comicità e cabaret la prima serata, con il grande John Peter Sloan, ormai menfitano di adozione, ed il suo Culture Shock; la grande musica raggaemuffin dei Sud Sound System è invece protagonista della serata del 24 giugno. Il 25 sera, a conclusione di Inycon, si sogna con lo spettacolo “Dream. Sogno di una notte d’estate" prodotto da MyMoon. Un momento che unisce comunità e visitatori in un’atmosfera emozionale unica, esaltata dallo spettacolo pirotecnico conclusivo.
Tantissimi altri appuntamenti ed eventi rendono imperdibile la ventiduesima edizione di Inycon.
In due splendidi wine bar, uno in Piazza Vittorio Emanuele ed uno nel cortile di Palazzo Tito, coordinati dagli Enonauti, si propongono, dalle 19, tutti i vini della Strada del Vino delle Terre Sicane.
Nel cortile 27, dalle 21:30, Giacomo Tarantino in compagnia di un appassionato team di social inluencer apre la finestra virtuale ed interattiva di Inycon con la sua Social Room.
Inycon è anche occasione per riflettere sui valori territoriali per progettarne lo sviluppo. L’esperto internazionale di marketing delle destinazioni turistiche, Joseph Ejarque, coordina, nelle giornate immediatamente precedenti alla manifestazione, una due giorni di workshop tecnici sulle possibilità di sviluppo turistico del territorio.
Il 24, alle 10, a Casa Planeta, il Prof. Attilio Scienza, massimo esperto nazionale di enologia, modera la Tavola Rotonda, organizzata in collaborazione con l’Assessorato dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana, “Identità e ricchezza del vigneto Sicilia”.
Il 2017, inoltre, è per Menfi e la sua comunità un anno importante. Ricorre infatti il decimo anniversario del gemellaggio con la città tedesca di Ettlingen. Inycon 2017 è l’occasione per celebrare questa festa dell’amicizia fra popoli e culture diverse.
Questo e molto altro è Inycon 2017. Appuntamento a Menfi dal 23 al 25 giugno! 

mercoledì 31 maggio 2017

Ambaradan

Eccoli i Cannella, con il loro terzo disco: “Ambaradan”. E non poteva avere un nome diverso se il trio che compone un puzzle dal sapore intenso e speziato come la loro musica, si ritrova ancora una volta dopo “Fuori paese” (2013) e “Alla fine” (2015).
Tanto equilibrio rispetto al passato, personalità in crescita e costanza nel volere uscire dai soliti schemi di genere. Ambaradan  scorre e fluisce piacevolmente, segno di maturità e consapevolezza dove è viva la qualità al centro del progetto e, allo stesso tempo, un’idea artistica chiara e definita. Un ascolto intrigante dove nel guazzabuglio di Ambaradan ogni cosa è al proprio posto e dove emerge, tra le altre, la sostanza nutrita di un lavoro ricercato che conferma la bellezza debordante di piacere e verità e mette sul piatto belle melodie e canzoni dal buon peso specifico. Agli estremi del disco la desolazione e il riscatto, segni tangibili della contraddizione siciliana che si accompagna alla speranza di una primavera che riempie il vuoto e regala sorrisi.
Le 12 tracce di questo disco sono un mosaico inscindibile da vivere che amalgama con cura i mille volti del gruppo. Rispetto ai lavori precedenti scompaiono il dialetto, l’espressività allusiva e i colori degli esordi, tornando a bilanciare i due elementi costitutivi della canzone: più rilievo alla musica e ruolo maggiormente funzionale e accessorio del testo.

Ascoltateli. E poi non è difficile farsi conquistare, o almeno cullare, dalla timida e gioiosa voce femminile che guida l’ordine in questo Ambaradan dove elementi pop-rock e indie si mescolano ad influenze derivanti dalla musica elettronica e dalle melodie tipiche degli anni ‘80.


Li trovate qui su Musicraiser, e poi per un piccolo assaggio del nuovo album al Tuna Beach (Sciacca) Venerdì 2 giugno. Le prime uscite pubbliche invece saranno sabato 24 giugno, 1 luglio e altre invia di definizione.


"Pensiero diverso", primo video estratto da "Ambaradan", 3° album dei Cannella

mercoledì 24 maggio 2017

Segui il richiamo...Inycon 2017 (Menfi, 23-25 giugno!)



Inycon è la festa del vino di Menfi, nata 22 anni fa per celebrare la nascita della prima DOC del territorio e che narra una delle storie più belle che la Sicilia sa raccontare.
Una storia di vino, mare, linguaggio, territorio e comunità. E Menfi si prepara a raccontarla: dal 23 al 25 giugno 2017 torna Inycon (Clicca qui per saperne di più!), la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino di qualità: segui il richiamo!

mercoledì 10 maggio 2017

Menfi è ancora Bandiera Blu


Anche per quest'anno Menfi è Bandiera Blu (la 21esima assegnata ogni anno in 49 paesi con il supporto e la partecipazione delle agenzie dell’Onu). E lo si racconta con stupore perché anno dopo anno questo territorio racconta sempre qualcosa di nuovo e conferma tradizioni e meraviglie naturali. 
Speriamo di continuare a meritarle nel tempo